;

Avis Comunale Tradate

Competenze Professionali

Durante il percorso, i giovani avranno la possibilità di sviluppare competenze tecniche specifiche nel campo della donazione del sangue (come funziona dal punto di vista organizzativo/burocratico), riceveranno una formazione sanitaria (la composizione del sangue e l’utilizzo in ambito sanitario) e organizzativa affiancando l’addetto all’amministrazione. In aggiunta a questo, i giovani saranno coinvolti in una ricerca che l’associazione vuole svolgere sul territorio per rilevare l’impatto che AVIS ha sulla cittadinanza e sviluppare di conseguenza nuove iniziative di coinvolgimento. I giovani creeranno e somministreranno questionari e se necessario effettueranno interviste presso la biblioteca comunale ed eventualmente la scuola. Potranno così sperimentare le proprie capacità organizzative e comunicative. Sapranno redigere un questionario e rilevarne i risultati. Il prodotto finale sarà inserito sottoforma di articolo nel giornalino dell’associazione che viene distribuito a tutti i soci e a tutti i donatori.


Cosa fa

AVIS ha come fine istituzionale la promozione del dono del sangue anonimo, gratuito, periodico e responsabile, quale atto di solidarietà e dovere civico. Attua il mandato statutario declinando la missione associativa sul proprio territorio attraverso attività di carattere promozionale e culturale, di educazione alla salute e di promozione di stili di vita sani e consapevoli.


Competenze Relazionali

L’esperienza permetterà ai giovani di acquisire piena consapevolezza del ruolo che i volontari svolgono nella società e al servizio dell’associazione di cui essi fanno parte. Svilupperanno la capacità di ascolto delle necessità e la collaborazione alle attività con i componenti dell’associazione, proveranno l’importanza di dedicare parte del proprio tempo alle iniziative che si vengono a creare nell’ambito in cui si è inseriti.


Attivita'

Scopo dell’attività è quella di favorire la cultura della solidarietà tramite le motivazioni che l’associazione si prefigge facendole conoscere nell’ambiente della loro quotidianità, cioè la scuola e la città, considerando che i giovani di oggi potrebbero essere i donatori di domani.
La frequenza sarà di una o due volte alla settimana nella fascia oraria tra le ore 14.30 – 18.00 in accordo con i tutor e la disponibilità dei volontari stessi.

 



Tutors

Franco Negri : consigliere; Simeone Colombo: segretario


Coordinate Associazione

nridea.com